Ξ

Design in pratica.

ManifestoPraticheEsposizioneEventiContributiDossierJVLTITSeparatorSeparatorEN

Esposizione
Esposizione temporanea:
Galleria Cavour, Padova.
17 settembre – 1 novembre 2021.
a cura di Leonardo Caffo.

JoeVelluto Studio ripercorre vent’anni di vita professionale con esempi di un design di senso che hanno l’intento di guidare la forma mentis di chi osserva e compie azioni ogni giorno, attraverso un percorso di otto pratiche che originano dall’ibridazione tra una realtà progettuale concreta ed il Nobile Ottuplice Sentiero buddhista, i cui princìpi – raccontati in otto installazioni video concepite in collaborazione con Fabrica – dovrebbero guidarci nel nostro essere umani ancor prima di venire applicati alla pratica del design.
Piazza Cavour Piazza Cavour
Allestimento Allestimento
Allestimento Allestimento
Allestimento Allestimento
Allestimento Allestimento
Allestimento Allestimento
Allestimento Allestimento
Allestimento Allestimento
L’esposizione – sostenibile anche nel suo apparato allestitivo e comunicativo – si compone di ventidue esempi di un design di senso che abbiamo proposto nell’ultimo ventennio di attività professionale; ognuno di essi viene posto in corrispondenza della pratica più confacente. Il percorso che si delinea è dettato dal susseguirsi delle otto pratiche di design virtuoso e presenta un grado di consapevolezza crescente.
Ciascuna pratica è inoltre abbinata ad un video sviluppato in collaborazione con Fabrica: una traduzione in chiave visiva – talvolta esperienziale – dei princìpi indicati nel Nobile Ottuplice Sentiero buddhista, da cui il progetto trae la principale ispirazione.


1 Voce onesta. 2 Operazioni agili. 3 Risorse misurate. 4 Impulso trasformativo. 5 Abitudini rigenerative. 6 Attenzione collettiva. 7 Visione estesa. 8 Energia dinamica.
Galleria Cavour, Padova. Planimetria dello spazio espositivo.
Sostenibilità

Il sito del progetto e gli altri supporti di comunicazione ed informazione sono stati concepiti seguendo princìpi di sostenibilità.

Il sito www.designinpratica.it è stato progettato affinché la sua navigazione produca un dispendio energetico controllato e ridotto. Oltre alle soluzioni visibili come l’adozione parziale di font di sistema, l’utilizzo di un tema scuro – sempre invertibile in base alle preferenze dell’utente – e l’abolizione totale del colore, esiste un efficientamento strutturale per rendere fluida ed intuitiva l’interazione con l’utente ed un’ottimizzazione SEO per restituire in modo semplice e veloce i contenuti del sito in fase di ricerca.

La carta utilizzata per il catalogo del progetto è frutto del ri-uso al 100% dei fogli di risulta provenienti da altri processi di stampa; tutti gli elementi grafici sono ottimizzati in termini di risoluzione; la stampa è ad un solo colore con tecnologia HUV-LED, che si serve di inchiostri reagenti alla luce UV per evitare l’uso di solventi o vernici di fissaggio, e non ricorrere all’impiego di polveri antiscartino.

La lista dei materiali adoperati per il progetto di allestimento () dell’esposizione prevede in quantità minima l’uso di pannelli in legno colorato in pasta, mentre gli elementi base strutturali sono costituiti da un’intelaiatura in metallo verniciato ad acqua, rivestito con tessuto riciclato e riciclabile (sistema brevettato GiPlanetGroup). L’impiego di materie prime e semilavorati è stato rendicontato nel rispetto della trasparenza e soprattutto dell’ambiente.


14 pedane. 2 strutture per schermi. 2 tavoli consolle. 7 supporti cilindrici. 22 cartellini per didascalie. Telaio in profilato metallico verniciato ad acqua; piano in MDF; cartoncino riciclato.



2 separatori autoportanti, grande formato. 3 separatori autoportanti, medio formato. 4 pannelli orizzontali. 8 pannelli vertiali. 2 totem direzionali. Intelaiatura in profilato metallico; copertura in tessuto stampato, riciclato e riciclabile (sistema brevettato GiPlanetGroup).
Separatore

1→1↓

1 ♺ Voce onesta per una corretta parola. #educazione #comunicazione #conoscenza #ascolto #cognizione
Memoria Memoria.
Lampada contaminuti. Quanto dura la vita della luce di una lampada? Quanta energia viene inutilmente sprecata? Memoria è una lampada dotata di un contatore digitale che scandisce ogni minuto di luce emessa. Quando il corpo illuminante contenuto all’interno di Memoria cesserà definitivamente il suo funzionamento, il contatore si fermerà comunicando i minuti complessivi di vita trascorsa. Ono Luce, 2007.
Halful Halful.
Set di vasi. Mezzo pieno, mezzo vuoto. Le geometrie della struttura metallica si fondono con i volumi del contenitore, ottenendo delle figure totemiche dichiarative della loro costituzione. Halful nasce per ottenere un vaso composto da una minima percentuale volumetrica di plastica rigenerata – ottenuta dal riciclo di scarti di produzione – e una percentuale di “vuoto” delineato dal wireframe metallico. PLUST Collection, 2015.
Piece of Card Piece of Card.
Busta-cartolina. Osserva, raccogli, spedisci. Piece of Card vuole permettere la condivisione dell’esperienza di un viaggio “regalando” un pezzo di città, consentendo al mittente di trasmettere con onestà l’emozione di un determinato momento e luogo con un gesto semplice come l’invio di una cartolina ricordo. “Primaproduzione”, Corraini Editore, 2013.
Last wordLast word

Last word.
A chi spetta l’ultima parola? Spesso parliamo uno sopra l’altro, senza consapevolezza delle nostre emozioni e delle nostre parole. La tensione e la sofferenza si accumulano fino a raggiungere il limite e non c’è altro risultato possibile se non esplodere. Tutto ciò che dici torna indietro. Fabrica, 2021 (Jonathan Bocca, Lara Lussheimer, Madalena Silva Carlos). Con Harry Grundy e Lara Lussheimer.
Separatore

2→2↓

2 ♺ Operazioni agili per azioni corrette. #processo #semplificazione #condivisione #motivazione #coraggio
Saving/Space/Vase Saving/Space/Vase.
Vaso. Pezzi unici, industriali. In un sarcastico scambio di competenze, Saving/Space/Vase viene sottoposto ad un trattamento di “compressione” subito dopo essere estratto dallo stampo. L’oggetto originario, il vaso, assume una nuova connotazione arricchendosi di un’estetica diversa, sempre inedita. Un intervento artistico che produce pezzi unici, ma industriali, utilizzando un unico stampo. PLUST Collection, Euro 3 Plast, 2009.
Washing Soap Washing Soap.
Sapone da bucato. Lavare efficientemente. Una nuova interpretazione del sapone di Marsiglia che, grazie alla sua forma, può essere riposto sopra la classica spazzola da bucato in plastica. Un’azione semplice che risponde al naturale utilizzo quotidiano del sapone da bucato. Collezione “Eureka”, Coop, 2007.
If/ThenIf/Then

If/Then.
Allora se... If/Then è un’affermazione condizionale. Mostrando consigli visivi privi di senso per agire in risposta ad un’emozione specifica, il video funziona come una voce esterna che ti porta a non compiere azioni corrette. È l’estremo di cercare la convalida e l’incoraggiamento degli altri, ma manca l’atto di fidarsi dei propri pensieri. Fabrica, 2021 (Diego Gil De Biedma, Alexandra Vogel, Zhang Zhan).
Separatore

3→3↓

3 ♺ Risorse misurate per un corretto sostentamento. #metodo #riduzione #concretezza #equilibrio #presenza
Saver Saver.
Diffusore-doccia universale per bottiglie in plastica. La doccia del futuro. Saver ottimizza l’uso quotidiano d’acqua invitando il fruitore ad utilizzare responsabilmente la razione d’acqua a disposizione. Una volta abbinato ad una classica bottiglia in plastica, Saver permette di svincolarsi dall’ambiente bagno rendendo un’operazione quotidiana più consapevole e funzionale. Selezionato all’ADI Index 2008. Coroitalia, 2006.
Razione H2O Razione H2O.
Razione d’acqua monouso. Una quantità precisa per soddisfare i bisogni di ogni giorno, come rinfrescarsi, fare pulizia o dissetarsi. Razione H2O razionalizza la giusta quantità d’acqua da dedicare alle nostre azioni quotidiane aiutandoci a correggere eccessi ed usi impropri di un bene esauribile come l’acqua. Mostra “Acqua”, Opos (Milano), 2003.
Walking on Glass Walking on Glass.
Modulo in vetro per pavimentazioni e rivestimenti. Walking on Glass è un modulo in agglomerato di vetro ottenuto dal riciclo delle bottiglie in vetro di uso comune provenienti dalla raccolta differenziata. L’ispirazione è il processo del riciclo che dà nuova vita al vetro, una risorsa naturale pur sempre esauribile. Trend Group, 2010.
Food collectorFood coolector

Food collector.
Collezioniamo cibo. L’eccesso genera un disequilibrio nella vita che si materializza in una pioggia incessante di cibo spazzatura. Il protagonista rimane sepolto e soffocato da questa pioggia. Fabrica, 2021 (Jacopo Brunello, Sarah Elawad, Alessandro Niro). Con Alessandro Niro.
Separatore

4→4↓

4 ♺ Impulso trasformativo da una corretta intenzione. #riflessione #stereotipo #simbolo #realizzazione #pazienza
To Re or Not To Re To Re or Not To Re?
Maschere narranti vite precedenti. La plastica oggi demonizzata è anche un materiale indispensabile; il vero dilemma è quindi: “riciclare o non riciclare?”. La risposta è univoca e trova una rappresentazione esemplare attraverso un trittico di vasi in plastica post-consumo (derivata dai rifiuti urbani, al 100% riciclata e riciclabile), che indossano una maschera rappresentante la vita precedente del vaso stesso, racconto di una porzione della sua infinita esistenza. “Ro Plastic Prize”, Teraplast, 2019.
Non ci sono più i giochi di una volta! Non ci sono più i giochi di una volta!
Fionda analogico-digitale. La fantasia ormai è solo preconfezionata e i giochi, seppur digitali e virtuali, sono così simili alla realtà che il concetto di immaginazione e creatività si sta perdendo. Questa fionda USB vuole sovvertire il suo significato simbolico e rappresenta l’unione e la contrapposizione tra reale e virtuale, fantasia e immobilità creativa, entusiasmo e passività. Mostra “La mano del designer”, FAI + Moleskine (Milano), 2010.
UseLess is More UseLess is More.
Orologio disfunzionale. Il design industriale produce oggetti d’uso la cui funzione determina il motivo della loro progettazione. UseLess is More è una provocazione e seria riflessione sulla nostra vita circondata da oggetti non strettamente necessari. Questo orologio disfunzionale ne rappresenta un esempio: la disfunzione porta ad una perdita di funzione attraverso la contraddizione e ad un aumento del senso di esistere. Mostra personale in collaborazione con TURN (Torino), 2007.
One Shot, One Life! One Shot, One Life!
Sedia artistica. Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris. Il progetto, parte di un collettivo di trenta sedie rivisitate in chiave simbolica, consiste nell’inserire la sedia Superleggera (Gio Ponti per Cassina, 1955) nella catena biologica vita-morte-vita, diventando collante tra una specie e l’altra. La sedia ospita quindi dei tarli il cui ingresso è stato favorito da piccole forature ottenute letteralmente “sparando alle gambe” della sedia con un fucile a pallini di piombo. Mostra “Supercolla” (Milano), 2019.
Live Now Die Later Live Now Die Later.
Progetto di sensibilizzazione sociale. Cambiare punto di vista. Live Now Die Later è un progetto culturale di social campaign che parla di una visione più profonda della vita, attraverso la consapevolezza come atto per guardare il mondo, con più attenzione e più libertà. Un progetto interconnesso che avvicina il mondo della creatività e design a quello della consapevolezza, con l’intenzione di raggiungere effetti utili con corpo e mente. Dal 2018
RosAria RosAria.
Corona del rosario usa e getta. Mentre recita il rosario, il fedele fa scorrere la corona tra le dita muovendosi progressivamente verso l’estremità dove si trova la croce, facendo scoppiare le bolle d’aria al completamento della preghiera. Il concetto del prodotto industriale di massa è trasposto su un simbolo d’eternità e di sacralità al punto tale da diventare un oggetto usa e getta. La spiritualità diviene seriale e temporizzata. Autoproduzione (pat. pend.), 2002.
Life bufferingLife buffering

Life buffering.
Sempre in caricamento. Life buffering è una corsa disperata verso un obiettivo che non verrà mai svelato, creando nello spettatore un senso di frustrazione e di curiosità perennemente insoddisfatta. Fabrica, 2021 (Jacopo Brunello, Sarah Elawad, Alessandro Niro). Con Diego Gil De Biedma.
Separatore

5→5↓

5 ♺ Abitudini rigenerative da una corretta comprensione. #analisi #ciclo #partecipazione #istinto #giudizio
Terracotta Pencil Terracotta Pencil.
Matita in terracotta. Dai residui di lavorazione dei prodotti in cotto industriale vengono ricavate le Terracotta Pencil, matite oversize per scrivere su superfici porose, come muro o cemento. Ad uno scarto viene donata una dignità nuova, legata ad un’attività umana primordiale, la scrittura. Cotto Chiti, 2007.
Insula Collection Insula Collection.
Set di vasi in plastica riciclata. La plastica è ormai una risorsa facilmente reperibile in Natura. Il rifiuto plastico va inteso come una materia prima, la cui superficie imperfetta diviene nuovo valore e bellezza, in cui convivono funzionalità ed estetica. La plastica riciclata dal rifiuto urbano è inoltre simbolicamente un “depositario di storie passate“, intriso di narrazioni provenienti dai precedenti utilizzi. Tera, 2020.
HabitsHabits

Habits.
Abitudini. Questo video mostra le prime fasi di produzione di quattro prodotti: salsicce (nascita del maialino), eroina (fioritura del papavero), matita (abbattimento degli alberi) e rossetto (estrazione del petrolio). Tutte e quattro le coppie di video sono disposte insieme come un moodboard e vengono organizzate da un cursore che fa click sul video per riorganizzarle. Fabrica 2021 (Harry Grundy).
Separatore

6→6↓

6 ♺ Attenzione collettiva con un corretto impegno. #sguardo #contesto #servizio #accettazione #capacità
Sensounico Sensounico.
Kit da degustazione sensoriale. In una situazione di annullamento volontario di tutti i sensi percettivi, ad eccezione del gusto, si ha la possibilità di assaggiare e meditare degustando la birra artigianale in tutta la sua essenza. Il kit è costituito da: un bicchiere “balloon” (la cui finitura coprente cela alla vista il liquido contenuto), tappi per orecchie, una maschera oscurante per occhi e guanti in cotone a garanzia di una totale concentrazione sul momento di degustazione. 32 Via dei Birrai, 2019.
Bubble Soap Bubble Soap.
Sapone-gioco. Educare giocando. Bubble Soap è una saponetta per bambini che ingloba un anello per fare le bolle di sapone. Rievocando uno dei giochi popolari più divertenti di ogni tempo, l’obiettivo è educare all’igiene personale facendolo diventare anche un momento di gioco e divertimento. Mostra personale “Come Dire” (Vicenza), 2009.
DentroFora DentroFora.
Lavabo indoor e outdoor. Un nuovo paradigma per l’arredo bagno. Un lavabo accessoriabile costituito da un unico elemento compositivo in plastica riciclata. L’utilizzo di DentroFora in outdoor, posto in prossimità di un punto acqua, avviene semplicemente collegandolo ad uno zifone (tubo da giardinaggio), mentre in spazi pubblici può diventare una postazione di igienizzazione mani per la comunità. Lineabeta, 2021.
The ConstellationThe Constellation

The Constellation.
In una costellazione. Un gioco di forze di attrazione e allontanamento – uguali e contrarie – e la loro conseguente disposizione nello spazio. Fabrica, 2021 (Harry Grundy). Con Diego Gil De Biedma, Mei Ling Girault, William Grotto, Lara Lussheimer, Zhan Zhang.
Separatore

7→7↓

7 ♺ Visione estesa con una corretta consapevolezza. #proiezione #presente #impatto #approfondimento #abbandono
4 Pezzi 4 Pezzi.
Sedia disassemblabile. Assembla, disassembla, compatta. Una sedia composta da quattro elementi in legno massello ottenuta attraverso l’incastro delle parti, senza l’uso di minuterie o altro materiale oltre al legno. Nasce per essere montata velocemente o conservata smontata per risparmiare spazio, sia durante l’uso in casa che in termini di trasporto, stoccaggio e smaltimento futuro. Designbottega, 2013.
Umbilical cordUmbilical cord

Umbilical cord.
Cordone ombelicale. Deve essere tagliato in modo che il bambino e la mamma possano lasciarsi andare l’un l’altro per sopravvivere. Allo stesso modo, noi stessi e i nostri modelli mentali predefiniti preserviamo questo modo di attaccamento intermedio, ed è inquietante. Non essere disposti a lasciarsi andare gli uni agli altri provoca sofferenza costante. Fabrica, 2021 (Diego Gil De Biedma, Alexandra Vogel, Zhan Zhang). Con Diego Gil De Biedma.
Separatore

8→8↓

8 ♺ Energia dinamica con una corretta concentrazione. #onere #circolarità #dignità #direzione #tutto
Scuola Italiana Design Scuola Italiana Design.
Responsabile didattico e direzione artistica. Accompagnare le generazioni future verso un pensiero critico e consapevole. Attraverso una buona formazione si favoriscono quelle capacità di immaginazione, di vicinanza empatica agli altri e di pensiero che ci rendono capaci di vedere le persone come esseri viventi e non come target da colpire. SID – Scuola Italiana Design (Padova), dal 2015.
NonlasciarlAlì NonlasciarlAlì.
Banco alimentare modulare. Un banco alimentare a moduli (refrigerati e non) concepito per la messa in vendita di prodotti prossimi alla scadenza. NonlasciarlAlì è un progetto che vuole sensibilizzare sullo spreco alimentare e creare una vera e propria comunità con un senso di appartenenza condiviso nel “fare la cosa giusta”: diventare sinergici con il ciclo di vita dei prodotti alimentari. Alì Supermercati, 2021.
Habits inwardsHabits inwards

Habits inwards.
Dentro alle abitudini. Una critica alla nostra mancanza di consapevolezza presentando un nuovo modo di osservare le attività più banali. Qui presentiamo ciò che di solito non viene visto, un atto di introspezione che invita lo spettatore a diventare pienamente presente. Fabrica, 2021 (Jonathan Bocca, Lara Lussheimer, Maddalena Silva Carlos). Con Lara Lussheimer.
Salva la mappa e guida dell’esposizione
Catalogo
Questo catalogo, come gli altri supporti di comunicazione ed informazione del progetto, è stato concepito seguendo alcuni princìpi di sostenibilità.
La carta utilizzata è frutto del ri-uso al 100% dei fogli di risulta provenienti da altri processi di stampa; tutti gli elementi grafici sono ottimizzati in termini di risoluzione; la stampa è ad un solo colore con tecnologia HUV-LED, che si serve di inchiostri reagenti alla luce UV per evitare l’uso di solventi o vernici di fissaggio, e non ricorrere all’impiego di polveri antiscartino.
Catalogo

Catalogo Catalogo
Acquista il catalogo
Design in pratica.
Pratiche di design virtuoso. Vent’anni di JoeVelluto Studio. 17 settembre – 1 novembre 2021. Galleria Cavour, Padova.
A cura di: Leonardo Caffo.
Installazioni video: Fabrica, centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group.
Design ambassador: Martina Gamboni.
Foto: Riccardo Urnato Fotografo, Matteo Sandi.
L’esposizione è ospitata dal Comune di Padova – Assessorato alla Cultura.
Un ringraziamento speciale a Daniele Coletti, Marco Selmin, Greta Munaro, Sebastian Renga, Eddy Antonello, Michela Anziliero e Francesca Perpetuini.
© 2021 JoeVelluto Studio
Main partners:
Content partner:
Media partners:
Technical partner:
Questo sito è stato progettato in modalità scura per contenere il dispendio energetico durante la navigazione. Cliccando questo pulsante in alto a destra è possibile passare alla modalità a tema chiaro in qualunque momento.