Ξ

Design in pratica.

ManifestoPraticheEsposizioneEventiContributiDossierJVLTITSeparatorSeparatorEN

Pratiche
L’avvio di questo progetto ha trovato ispirazione nel Nobile Ottuplice Sentiero buddhista (): otto princìpi per una vita più consapevole che – applicati alla pratica del design – possono portare a generare progetti e prodotti virtuosi.

Queste otto visioni, la cui messa in pratica ha l’intento di orientare la parola, le azioni ed il pensiero, vengono qui affiancate ad una traduzione in chiave progettuale () da cui origina un nuovo sentiero: otto pratiche di design dall’animo duplice che hanno il potenziale per innescare una circolarità sinergica inesauribile.
Clicca sulle pratiche per approfondire.Espandi tuttoChiudi tutto
Espandi tutto
Chiudi tutto

1 ♺ Voce onesta per una corretta parola.

♜ Design

Sviluppare progetti che possano educarci a conoscere la natura dei prodotti che usiamo ed il valore delle risorse di cui disponiamo. La scelta di oggetti che siano dichiarativi della loro sostanza aiuta ad accrescere in noi la consapevolezza.
♥ Sentiero

Ponderare il proprio linguaggio per parlare senza conseguenze, coltivando l’onestà e parole di valore che non abbiano un secondo fine. Con l’impiego di una parola sincera si può migliorare la capacità di ascolto e la cognizione della realtà.

2 ♺ Operazioni agili per azioni corrette.

♜ Design

Ottimizzare i processi produttivi per sfruttare la filiera esistente, applicando meccanismi di semplificazione per ogni fase di produzione e consumo di un prodotto. La condivisione delle proprie competenze va ricercata ad ogni livello.
♥ Sentiero

Compiere azioni che non siano motivate dalla ricerca di vantaggi personali, riponendo fiducia in esse e trovando il coraggio di agire. Noi stessi ed il nostro corpo vanno utilizzati sempre correttamente.

3 ♺ Risorse misurate per un corretto sostentamento.

♜ Design

Indagare metodi per usare coscienziosamente le risorse nella loro interezza, riducendo gli sprechi. Una progettazione avente il fine di creare un desiderio – invece di rispondere ad un bisogno concreto – andrebbe riconosciuta e quindi evitata.
♥ Sentiero

Mantenere una condotta di vita equilibrata evitando gli eccessi. Essere consapevoli della vita è possibile nel lungo termine non vivendo con la mente fissa sui risultati e praticando l’ascolto della presenza degli altri, prima che delle loro parole.

4 ♺ Impulso trasformativo da una corretta intenzione.

♜ Design

Progettare per suscitare una riflessione che può derivare anche dalla messa in dubbio di attitudini stereotipate. La virtù di un oggetto può essere trovata anche sovvertendo il suo significato simbolico quando esso non è utile.
♥ Sentiero

Far propria l’intenzione di realizzare effetti utili con corpo, parola e mente, evitando gli effetti non utili. Attraverso la pazienza si può raggiungere la giusta motivazione e padroneggiare il desiderio egoistico di affermazione.

5 ♺ Abitudini rigenerative da una corretta comprensione.

♜ Design

Analizzare l’intero ciclo di vita dei prodotti e progettare affinché questi vengano reimmessi nella catena produttiva o possano fornire nuove risorse. Si dovrebbe operare nell’ambito del design partecipativo per incorporare la visione degli altri.
♥ Sentiero

Vedere e comprendere le cose per ciò che realmente sono, lasciando andare il nostro istintivo attaccamento ad esse. Si dovrebbe sospendere il giudizio per vivere con una mente chiara e dare spazio agli altri di manifestarsi.

6 ♺ Attenzione collettiva con un corretto impegno.

♜ Design

Orientare il proprio sguardo verso contesti che non riguardano esclusivamente noi, immedesimandoci negli altri. Progettare per un interesse collettivo significa mettersi al servizio di un obiettivo che va oltre il tornaconto personale.
♥ Sentiero

Praticare l’accettazione per aprirsi alle variabili della vita, senza giudicarsi o smettere di lottare. Confidare nella bontà della propria pratica ci permette di coltivare l’impegno costante per trovare la capacità di agire correttamente.

7 ♺ Visione estesa con una corretta consapevolezza.

♜ Design

Proiettare il progetto al futuro iniziando dall’osservazione del presente. Oggi è fondamentale essere consapevoli che qualunque oggetto – sia anch’esso sostenibile – ha comunque un impatto: l’unico designer sostenibile è il “non-designer”.
♥ Sentiero

Raggiungere una visione incondizionata ed obiettiva attraverso l’approfondimento della consapevolezza. Per abbandonare i nostri schemi mentali predefiniti è necessario imparare a lasciare la presa.

8 ♺ Energia dinamica con una corretta concentrazione.

♜ Design

Lasciare al fruitore l’onere e l’onore di proseguire nella progettazione. Design dinamico e circolare non significa soltanto utilizzare materie prime riciclate, ma trattare ogni progetto come singola entità in modo da conferirgli una sua dignità.
♥ Sentiero

Indirizzare l’attenzione verso una direzione precisa, aumentandone il livello per limitare la dispersione nelle attività quotidiane. Mantenere la presenza mentale e restare presenti a quello che succede ci permette di diventare il centro di tutto, assieme al tutto.
Invito all’azione
Il metodo che proponiamo vuole lasciare un vademecum alla portata di tutti la cui libera fruizione potrebbe portare ad accrescere la propria consapevolezza.
Otto regole applicabili trasversalmente a prescindere dall’ambito di interesse o dalle proprie attitudini, derivate direttamente dalle otto pratiche di design virtuoso.

Condividere pensieri virtuosi con parole di rispetto verso chi ci ascolta.
Organizzare le azioni quotidiane per non perderne in tempo ed efficienza.
Ridurre l’impiego di una risorsa quando l’uso eccessivo risulta essere superfluo.
Trasformare i comportamenti inconsistenti in qualcosa di utile.
Comprendere la natura di cose e persone andando oltre il loro aspetto.
Estendere il proprio impegno in favore di un interesse collettivo.
Osservare quello di cui si dispone oggi per capire di cosa poter fare a meno domani.
Partecipare attivamente al ciclo di vita delle cose che ci circondano.

Salva il vademecum per dopo
Leggi i dossier di approfondimento
Visita l’esposizione.
17 settembre – 1 novembre 2021.
Galleria Cavour, Padova.
Ingresso libero con prenotazione. Orari di apertura.

Questo sito è stato progettato in modalità scura per contenere il dispendio energetico durante la navigazione. Cliccando questo pulsante in alto a destra è possibile passare alla modalità a tema chiaro in qualunque momento.